Ricerca archivio avanzata

Ricerca avanzata

giornale italiano di diabetologia e metabolismo

CERCA CHIUDI
Monitoraggio in continuo
RASSEGNA

Variazioni glicemiche indotte da esercizio fisico combinato aerobico e anaerobico in persone con diabete mellito tipo 1: studio pilota di confronto CGM-FGM

Laviola L, Lisco G, Bottalico I, Cignarelli A, Notarnicola A, Moretti B, Giorgino F

L’attività fisica si associa a effetti benefici nel paziente diabetico: in particolare quella aerobica migliora la fitness cardiorespiratoria, con risvolti positivi su funzione endoteliale, sensibilità insulinica, livelli pressori sisto-diastolici, colesterolemia, trigliceridemia e mortalità, mentre l’attività di resistenza promuove aumento della forza muscolare, della massa magra e della massa minerale ossea e migliora il profilo di rischio cardiovascolare. Lo studio qui presentato, condotto su tre pazienti in terapia con microinfusore dotato di sensore integrato, è mirato a valutare l’andamento glicemico in corso di due sequenze di differenti tipologie di attività fisica (attività aerobica seguita da attività di resistenza e viceversa) e confrontare l’accuratezza di due sistemi di monitoraggio del glucosio interstiziale in tempo reale, ossia con sensori in real-time (real-time Continuous Glucose Monitoring, rt-CGM) oppure con dispositivi on demand (Flash Glucose Monitoring, FGM).

I risultati ottenuti confermano che una sessione di 30 minuti di attività fisica combinata induce un abbassamento della glicemia e, più in dettaglio, a rilevare che la sequenza “attività di resistenza-attività aerobica” si associa a una maggiore stabilità glicemica rispetto alla sequenza inversa ed è probabilmente più adeguata ai pazienti con diabete tipo 1 in trattamento con SAP (Sensor Augmented Pump). Il grado di accuratezza analitica di rt-CGM integrato e FGM è risultato buono, ma condizionato dai livelli glicemici al momento delle misurazioni e pertanto non ancora sufficiente a consentire il loro utilizzo come unico strumento di monitoraggio dell’andamento glicemico in corso di attività fisica.

Vai all’articolo

 

ISCRIVITI

ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWSLETTER!