Ricerca archivio avanzata

Ricerca avanzata

giornale italiano di diabetologia e metabolismo

CERCA CHIUDI
Gestione Trattamento
LAVORO ORIGINALE

Efficacia del counting dei carboidrati sul compenso glicometabolico e sul miglioramento dello stile alimentare in soggetti affetti da diabete mellito di tipo 1

Smiraglia M, Grancini V, Lunati ME, Palmieri E, Resi V, Orsi E - UO Endocrinologia e Malattie del Metabolismo, Dipartimento di Scienze Mediche, Università degli Studi di Milano, Fondazione IRCCS Ca’ Granda, Ospedale Maggiore Policlinico di Milano, Milano

Lo studio è stato condotto su 36 soggetti affetti da diabete mellito tipo 1 (14 uomini, 22 donne; età media 39,8 ± 9,3 anni). I pazienti sono stati randomizzati in 2 gruppi, omogenei per età, durata di malattia, dati antropometrici, compenso glicometabolico e fabbisogno insulinico giornaliero (FIG) medio. Al gruppo di studio (22 soggetti) è stato offerto un corso educativo sul counting dei carboidrati, comprensivo di una parte dedicata all’acquisizione della tecnica del conteggio e una parte dedicata all’educazione alimentare; i soggetti del gruppo di controllo (n = 14) hanno invece partecipato a un corso standard sulle regole della sana e corretta alimentazione. Sono stati raccolti i dati biochimico-clinici, antropometrici e il fabbisogno insulinico giornaliero medio di tutti i pazienti prima dell’intervento educativo e dopo 6 mesi di follow-up. Al termine dello studio, i soggetti del gruppo di intervento hanno mostrato una riduzione statisticamente significativa del valore medio di emoglobina glicata e una riduzione (non significativa) del FIG medio, senza variazioni in termini di peso corporeo. I risultati confermano dunque l’importanza del counting sia come metodica gestionale della terapia insulinica, sia come percorso di educazione alimentare.

Vai all’articolo

ISCRIVITI

ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWSLETTER!