Ricerca archivio avanzata

Ricerca avanzata

giornale italiano di diabetologia e metabolismo

CERCA CHIUDI
Attività Fisica
RASSEGNA

L’attività fisica come strumento terapeutico nel diabete tipo 2

Balducci S - Dipartimento di Medicina Clinica e Molecolare, Sapienza Università di Roma; UO Diabetologia, Azienda Ospedaliera Sant’Andrea, Roma; Associazione Fitness Metabolica onlus

Attività fisica ed esercizio fisico sono centrali nella gestione del diabete tipo 2. Infatti l’American College of Sports Medicine e l’American Diabetes Association raccomandano la prescrizione, istruzione e periodica rivalutazione specialistica dell’esercizio fisico del soggetto con diabete.  L’autore evidenzia i benefici dell’attività fisica nel soggetto con diabete tipo 2 e sottolinea la necessità di un programma personalizzato, in cui vengano indicati la tipologia (aerobica o anaerobica), il volume (indicativamente almeno 150 minuti a settimana di attività fisica da moderata a vigorosa nel corso di tre giorni) e l’intensità dell’esercizio. In definitiva è opportuno prendere in stretta considerazione abitudini soggettive, preferenze, motivazioni, physical fitness e tolleranza individuale allo sforzo per la corretta prescrizione dell’esercizio fisico nel diabete, considerando che i risultati migliori e più duraturi si ottengono con interventi di counseling strutturato da parte del medico e con la supervisione da parte di trainer esperti.

Approfondimento

ISCRIVITI

ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWSLETTER!