Ricerca archivio avanzata

Ricerca avanzata

giornale italiano di diabetologia e metabolismo

CERCA CHIUDI
Approfondimenti
RASSEGNA

La patogenesi autoimmune del diabete tipo 1

Incani M2, Baroni MG1,2 -  1Endocrinologia, Dipartimento di Medicina Sperimentale, Università Sapienza di Roma, Roma; 2Endocrinologia e Diabete, Dipartimento di Scienze Mediche e Sanità Pubblica, Università di Cagliari, Cagliari

Il diabete di tipo 1 è una patologia multifattoriale caratterizzata dall’associazione tra una predisposizione genetica e un evento scatenante in grado di innescare meccanismi autoimmunitari, tra cui l’attivazione di linfociti autoreattivi e la produzione di autoanticorpi contro alcuni antigeni β-cellulari. Proprio la multifattorialità è la chiave interpretativa che spiega la ridotta penetranza di ciascun polimorfismo considerato singolarmente e rende difficoltoso il mappaggio dei geni coinvolti, tra i quali i più importanti sono legati all’HLA di classe II. Altrettanto importanti sono elementi e condizionamenti legati all’ambiente, quali virus, batteri, cambiamenti legati all’alimentazione, fattori antropometrici e psicosociali, che potrebbero spiegare il notevole incremento d’incidenza di diabete tipo 1 riscontrato in alcuni paesi negli ultimi anni.

La rassegna, in maniera sistematica, prende in esame tutti i componenti coinvolti nella patogenesi della malattia. Questo percorso è così funzionale non soltanto a comprendere meglio la complessa cascata di eventi che in definitiva porta alla perdita della tolleranza, ma anche a identificare i singoli target ai quali è diretta la risposta autodistruttiva del sistema immunitario.

Vai all’articolo

ISCRIVITI

ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWSLETTER!